Windows 11: Microsoft al lavoro per alleggerire il peso sulla memoria delle app

Windows 11: Microsoft al lavoro per alleggerire il peso sulla memoria delle app
di

Windows 11 verrà ufficialmente rilasciato il 5 ottobre e vanterà numerosi cambiamenti rispetto a Windows 10. Tra di essi, Microsoft ha confermato che le app di Windows 11 ridurranno il loro peso sulla memoria del PC per migliorare le performance.

Per ottenere questo risultato, che eviterà cali di prestazioni anche sui computer meno prestanti, Microsoft ha implementato dei cambiamenti alla tecnologia di compressione di Windows 11 e alla struttura delle applicazioni sviluppate per il nuovo sistema operativo, come Sticky Notes e Microsoft To-Do. Queste applicazioni, infatti, non saranno precaricate nel sistema operativo, ma verranno scaricate automaticamente dal Microsoft Store al primo accesso da parte dell'utente, evitando così di pesare sulla memoria del PC quando non vengono utilizzate.

Inoltre, Microsoft ha lavorato per ridurre le dimensioni sul disco di Windows 11 e del browser Edge, mentre anche alcuni driver finora essenziali nel pacchetto del sistema vengono trattati come "features-on-demand": si tratta dei driver per la connettività Wi-Fi ed ethernet, che saranno inclusi nel pacchetto base di Windows 11 ma che potranno essere rimossi ancor prima del download qualora l'utente non volesse servirsene.

Infine, Microsoft ha confermato di essere al lavoro su diversi bug minori di Windows 11, puntando a una release ufficiale il più "pulita" possibile. Tra le altre feature incluse nel nuovo sistema operativo ricordiamo il supporto di Windows 11 alle app per Android, che però saranno disponibili solo con un update post-lancio.

Quanto è interessante?
3
Windows 11: Microsoft al lavoro per alleggerire il peso sulla memoria delle app