Windows 11 otterrà nuova funzionalità per privacy importante, migliora controllo dati

Windows 11 otterrà nuova funzionalità per privacy importante, migliora controllo dati
di

Il futuro di Windows 11 si fa più pratico e più sicuro: oltre alla riduzione del consumo di RAM da parte del File Explorer, l’ultima iterazione del sistema operativo per PC di Redmond a breve otterrà una nuova funzionalità per la privacy piuttosto importante: di cosa si tratta?

All’interno di una delle ultime build di anteprima di Windows 11 di giugno, ora accessibili agli Insider tramite il canale Dev, ha fatto la sua prima apparizione una feature inedita che consente agli utenti di ottenere un elenco di tutte le app che accedono a informazioni sensibili, tra cui il feed della webcam, l’audio del microfono e la lista dei contatti salvati sul computer.

L’elenco di queste app sarà disponibile tramite le Impostazioni, passando per le schede Privacy e sicurezza > Autorizzazioni app e accedendo così al menu a tendina “Attività recenti”: cliccandoci, dunque, sarà possibile visualizzare ciascuna app che recentemente ha richiesto e ottenuto l’accesso a dati sensibili. Ciò servirà anche a capire se sul computer avete installate app dannose e malware che spiano l’utente tramite microfono o webcam.

Al momento della scrittura della notizia, la funzionalità è stata svelata ufficialmente da Microsoft tramite David Weston, VP di Microsoft per Enterprise e OS Security, e non è noto quando vedrà la luce mediante un aggiornamento ufficiale come un Patch Tuesday o major update. Come sempre, vi aggiorneremo quando diverrà disponibile in via definitiva.

Proprio oggi Microsoft ha confermato che l’ultimo update di giugno causa problemi all’hotspot su Windows 11 e Windows 10.

Quanto è interessante?
5