Windows 11: il primo update genera importanti rallentamenti alle CPU AMD Ryzen

Windows 11: il primo update genera importanti rallentamenti alle CPU AMD Ryzen
di

È ormai noto che Windows 11 genera problemi alle CPU AMD Ryzen. Tuttavia, Microsoft sarebbe pronta a rilasciare un fix, mentre AMD dovrebbe presto pubblicare dei driver aggiornati per i suoi processori: in particolare, il primo sarà reso disponibile al pubblico il 19 ottobre, mentre i secondi saranno scaricabili dal 21 dello stesso mese.

In attesa della risoluzione dei problemi alle CPU Ryzen, però, alcuni utenti hanno lamentato un ulteriore peggioramento delle prestazioni dopo l'ultima patch, pubblicata da Microsoft martedì 12 ottobre. Un report di TechPowerUp, infatti, ha mostrato che la latenza delle CPU Ryzen si è alzata con il primo aggiornamento ufficiale di Windows 11, mentre altri bug riscontrati da Microsoft e AMD portano ad un rallentamento delle performance fino al 15% in molti videogiochi.

Il rallentamento sarebbe causato dalla tecnologia adottata dai processori AMD, che in caso di compiti particolarmente intensi spostano il carico di lavoro sui core più performanti della CPU: un bug di Windows 11 renderebbe inefficace questa funzione, aumentando così la latenza della cache L3 di un Ryzen 7 2700X da 10 ns a quasi 32 ns.

AMD ha comunque confermato di essere al lavoro su una patch risolutiva, che dovrebbe essere rilasciata entro la fine di ottobre. Tuttavia, è sorprendente notare come questi bug continuino a verificarsi nonostante i requisiti per Windows 11 in termini di CPU siano piuttosto stringenti: solo il 44.4% dei PC, secondo WCCFTech, potrà effettuare senza problemi l'upgrade al nuovo sistema operativo.

Questo spiegherebbe anche perché molti utenti PC non sono a conoscenza dell'esistenza di Windows 11: secondo un report di qualche settimana fa, infatti, il 62% degli utenti PC non sapeva di Windows 11 e del suo arrivo imminente.

FONTE: Gizmochina
Quanto è interessante?
5