Niente Windows 12 nel 2024: c'è la conferma di Microsoft, Windows 11 24H2 in arrivo

Niente Windows 12 nel 2024: c'è la conferma di Microsoft, Windows 11 24H2 in arrivo
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Una nuova versione di Windows arriverà nel 2024, ma pare proprio che non si tratterà di Windows 12. Microsoft, infatti, sembra aver (inavvertitamente?) confermato l'uscita di Windows 11 24H2 nel corso di quest'anno, infrangendo le speranze di chi voleva una nuova release "numerata" del sistema operativo in uscita nei prossimi mesi.

Nel post sul blog di Microsoft in cui viene annunciato "Sudo" per Windows 11, Microsoft fa esplicito riferimento a Windows 11 24H2, spiegando che le prossime versioni beta del suo sistema operativo rilasciate sui canali Dev e Canary saranno relative a "Windows 11 versione 24H2": il nome delle nuove build sarà visibile nelle Impostazioni di sistema, in Winver e in altri applicativi di sistema.

Ciò significa dunque che Windows 11 24H2 sarà il grande aggiornamento di Windows in arrivo nel corso del 2024, mentre Windows 12 slitterà di un anno, arrivando con ogni probabilità nella seconda metà del 2025. È possibile che dietro a questa roadmap ci sia un posticipo del nuovo sistema operativo, magari dovuto a problemi nello sviluppo o a contrattempi di altro genere. Finora, comunque, Microsoft non ha confermato Windows 12 in via ufficiale: se davvero il sistema fosse stato in arrivo a settembre, il suo reveal sarebbe dovuto avvenire proprio in questi giorni, entro metà febbraio.

Nonostante ciò, fate attenzione a non prendere Windows 11 24H2 alla leggera. Al contrario, Windows 11 24H2 porterà con sé tante novità per il sistema operativo di Microsoft: le prime build dell'OS, che inizieranno con le cifre "26", saranno rilasciate nei prossimi giorni, e partiranno dalla 26052. Secondo gli esperti, Windows 11 24H2 sarà "il più grande aggiornamento legato all'IA di Windows", superando addirittura tutte le novità apportate da Windows 11 23H2, lanciato lo scorso anno.

Secondo gli esperti di settore, lo scopo della nuova release di Windows 11 dovrebbe essere quello di promuovere l'utilizzo di Copilot e dell'IA in generale. Proprio per questo, si parla già di una possibile seconda iterazione di Copilot, che dovrebbe essere rilasciata proprio nella seconda metà di quest'anno e che potrebbe basarsi sulla prossima versione del modello linguistico di base di ChatGPT.