Wozniak:"Jobs ha portato Apple da un fallimento all'altro"

di

Il co-fondatore di Apple, Steve Wozniak, non sembra essere molto d'accordo con ciò che sta venendo fuori dal film "Jobs", il cui primo trialer ufficiale è stato diffuso online proprio in queste ore. Woz è convinto che gli autori abbiano dipinto l'ex CEO della Mela come un santo, un uomo che non ha mai sbagliato una mossa, impeccabile. Invece, Wozniak pensa che anche Steve Jobs abbia commesso degli sbagli, e anche molto gravi, soprattutto prima del suo abbandono dell'azienda a metà anni '80:"Accetto molte interpretazioni artistiche per il bene dell’intrattenimento e dell’ispirazione, fino a quando il significato implicito delle diverse scene è accurato. Non posso giudicare qualcosa che non ho ancora visto. Però ho come la sensazione che questo film ritrarrà Steve come un Santo che veniva ignorato piuttosto che come una persona che ha avuto un ruolo chiave nel portare Apple al fallimento nonostante i proventi immessi nella società. Il mercato Macintosh fu creato nei 3 anni successivi al licenziamento di Jobs, con grande sforzo da alcune persone che lo stesso Jobs disprezzava". Per ciò che concerne la seconda fase della carriera di Jobs, Wozniak ammette che grazie a lui e all'esperienza dei primi errori sono stati creati grandi prodotti, come iTunes, l'iPod, gli Apple Store, l'iPhone e l'iPad.

Quanto è interessante?
0