Xiaomi alla ricerca di un marchio per i mercati internazionali

di

Quando Xiaomi ha assunto l'ex Google Hugo Barra, la società ha chiarito che ha intenzione di espandere il proprio marchio al di fuori del mercato locale, al fine di renderlo a tutti gli effetti internazionale. Il primo passo verso il raggiungimento dell'obiettivo è stato la registrazione del dominio Mi.com, in quanto potrebbe essere facile da ricordare, in particolare dagli anglofoni che tendono ad avere problemi nel pronunciare le parole che iniziano in X. A ciò bisogna aggiungere il fatto che un marchio del genere non avrebbe bisogno di spiegazioni per la pronuncia: in passato Hugo Barra è stato costretto a dire agli utenti di ricordare il termine “show me” per pronunciare correttamente il termine. Il dominio Mi.com è costato alla società ben 3,6 milioni di Dollari, il diciassettesimo più costoso della storia.   

Quanto è interessante?
0