Xiaomi blocca i servizi Google per gli smartphone in Cina: c'è la conferma dell'azienda

Xiaomi blocca i servizi Google per gli smartphone in Cina: c'è la conferma dell'azienda
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Arriva una notizia interessante dalla Cina: questa volta il "ban è all'inverso", ovvero sono stati i cinesi a bloccare i servizi americani, più precisamente le app di BigG.

In particolare, stando anche a quanto riportato da Gizchina, gli smartphone Xiaomi con MIUI 12.5 non dispongono più dei servizi Google in Cina. Per chi non lo sapesse, le precedenti versioni permettevano agli utenti cinesi di installare le app dell'azienda di Mountain View, ma sembra proprio che l'ultima versione della MIUI non supporti più questa possibilità. D'altronde, in Cina esistono molti negozi digitali alternativi, che permettono di scaricare un po' di tutto. Tuttavia, chi era solito preferire il Play Store sembra aver trovato una "sorpresa" non esattamente gradita in seguito all'aggiornamento.

Dopo le segnalazioni da parte degli utenti, le fonti estere hanno chiesto un commento direttamente a Xiaomi, ricevendo una conferma. L'azienda cinese ha infatti affermato che questa possibilità non è più disponibile. In parole povere, in Cina da ora in poi non sarà più possibile installare i servizi Google sui dispositivi che arrivano sul mercato senza di essi. Insomma, a quanto pare per gli utenti cinesi c'è un "ban" per quel che concerne le app dell'azienda di Mountain View.

Ribadiamo che la novità si applica solamente in Cina. Gli smartphone Xiaomi dispongono infatti dei servizi Google in Europa. Fate tuttavia attenzione alle importazioni.

FONTE: Gizchina
Quanto è interessante?
1
Xiaomi blocca i servizi Google per gli smartphone in Cina: c'è la conferma dell'azienda