di

Ormai è risaputo: Xiaomi sta puntando su diversi settori. Tuttavia, non tutti si aspettavano che il noto brand lanciasse un suo Film Festival. In ogni caso, ovviamente quest'ultimo è dedicato a cortometraggi girati tramite smartphone Xiaomi. Non mancano alcuni nomi noti.

Comunicato stampa: Milano, 3 settembre 2021 – Xiaomi ha presentato in anteprima il suo Xiaomi Film Festival, il primo festival cinematografico dedicato ai cortometraggi girati interamente con smartphone Xiaomi che affrontano il tema "The New Normal" in tutte le sue sfaccettature attraverso l'arte cinematografica di rinomati registi e Xiaomi Creator.

Un'ampia selezione di registi provenienti da tutto il mondo è stata invitata a presentare i propri cortometraggi al festival cinematografico inaugurale, promuovendo l'iniziativa degli Xiaomi Studios di fornire una piattaforma globale ai creativi per contribuire a ispirare e stimolare la creatività a tutti i livelli.

Oltre a "One Billion Views", il corto che vede come protagonista il grande influencer tecnologico Arun Maini aka Mrwhosetheboss, sono stati coinvolti anche i creator di Xiaomi Vincenzo De Caro e Eduardo Ohara, lo studente spagnolo Oscar Villarroya della TAI Escuela Universitaria de Artes Film, così come i famosi registi italiani e thailandesi Gabriele Muccino e Nattawut Poonpiriya. Una pietra miliare del festival è il contributo del regista inglese premio Oscar Chris Overton. Nonostante i loro differenti approcci utilizzati per spiegare la nuova normalità, il messaggio comune è che bisogna affrontare questo tempo incerto ma entusiasmante con ottimismo e speranza che qualcosa di meraviglioso sta per accadere.

In "One Billion Views", Arun condivide il suo viaggio di dieci anni per diventare un importante tech influencer con un canale YouTube che oggi conta oltre un miliardo di visualizzazioni. In linea con il tema del festival, Arun discute l'evoluzione del panorama dei creator partendo dai suoi umili inizi fino a dove si trova ora, un'epoca in cui i progressi della tecnologia smartphone consentono a qualsiasi utente di creare e condividere contenuti dai propri dispositivi in un modo che non è mai stato così facile. Il suo cortometraggio è stato infatti girato interamente con uno Xiaomi Mi 11 Ultra, il flagship premium che ha rivoluzionato la fotografia e la videografia degli smartphone grazie al debutto mondiale del sensore della fotocamera GN2.

Nel catturare questa storia unica, il regista di "One Billion Views" Mike Harvey ha scelto una tecnica di ripresa con inquadratura a lunga durata, evidenziando l'impareggiabile mobilità delle riprese con uno smartphone e dichiarando che "ora non ci sono davvero limiti al mobile filmmaking".

In "Leader", Overton esplora "The New Normal" attraverso gli occhi del protagonista Donnie, un artista che vive su una spiaggia remota raccogliendo plastica spiaggiata e facendo sculture nel suo laboratorio improvvisato. Come molti altri in tutto il mondo, la sua vita viene improvvisamente interrotta quando degli sconosciuti mascherati cominciano a fargli visita, inducendolo a trovare una "Nuova Normalità" in coloro che gli stanno intorno.

Xiaomi Studios ha deciso di fornire una piattaforma globale a tutti i registi emergenti per condividere la loro visione di "The New Normal", in particolare per gli studenti profondamente colpiti dalla pandemia. Xiaomi Film Festival ha così collaborato con la prestigiosa scuola di cinema spagnola TAI Escuela Universitaria de Artes e questa partnership ha permesso allo studente Oscar Villarroya di creare un film sulle ansie che gli studenti come lui affrontano mentre si confrontano con le ripercussioni della pandemia e il passaggio alla nuova normalità. Il suo film "Twenty Summers" segue tre migliori amici in un ultimo viaggio nella campagna spagnola prima di prendere strade diverse, ma uno di loro non è ancora pronto ad affrontare la sua nuova vita.

Come parte del suo obiettivo nel fornire una piattaforma globale per i filmmaker, lo Xiaomi Film Festival ha lavorato attivamente con registi rinomati e Xiaomi Creator in diversi paesi per mostrare quanto gli smartphone stiano diventando la nuova normalità del filmmaking, sia per i registi emergenti che per quelli affermati in tutto il mondo. I titoli:

  • "The Reels Deal" dell'acclamato regista Nattawut Poonpiriya;
  • "Living in a Movie" del famoso regista Gabriele Muccino per Xiaomi Italia;
  • "Renaissance" dello Xiaomi Creator Vincenzo De Caro;
  • "Simply Co." dello Xiaomi Creator Eduardo Ohara in Brasile.

Lanciato due anni fa nel 2019, Xiaomi Studios è sempre stato un progetto dedicato ai creator con il fine di ideare contenuti e condividere le loro storie con il mondo. "Quando abbiamo lanciato Xiaomi Studios, ci siamo prefissati non solo di creare film incredibili con gli smartphone Xiaomi, ma volevamo creare una piattaforma globale in cui i creator di tutto il mondo potessero scatenare la loro creatività con gli smartphone Xiaomi. Questo Film Festival è la realizzazione di questi obiettivi in un unico grande evento che fornisce ogni anno ai registi in tutte le diverse fasi della loro carriera un palcoscenico globale in cui riunirsi e condividere la loro creatività con il mondo" ha commentato Steven Senshan, Head of Xiaomi Studios.

Per maggiori informazioni su Xiaomi Film Festival, potete fare riferimento al portale ufficiale.

Quanto è interessante?
2
Xiaomi lancia il suo Film Festival: i cortometraggi si girano tramite smartphone