di

In seguito ai primi dettagli relativi all'arrivo a livello Global della gamma Redmi Note 11, è giunto il momento che gli appassionati stavano aspettando. Infatti, Xiaomi ha ufficializzato i quattro attesi smartphone della serie. Inoltre, al fianco di questi ultimi non è mancato il reveal di un altro prodotto "sorpresa".

Partendo dagli smartphone, la scheda tecnica di Redmi Note 11 comprende un DotDisplay AMOLED da 6,43 pollici con risoluzione Full HD+ (2400 x 1080 pixel), refresh rate di 90Hz, touch sampling rate di 180Hz e picchi di luminosità di 1000 nit, un processore Qualcomm Snapdragon 680, 4/6GB di RAM LPDDR4X, 64/128GB di memoria interna (espandibile fino a 1TB), una quadrupla fotocamera posteriore da 50MP (f/1.8) + 8MP (f/2.2, ultra-wide, 118 gradi) + 2MP (f/2.4, macro) + 2MP (f/2.4, profondità di campo), una fotocamera anteriore da 13MP (f/2.4) e una batteria da 5.000 mAh con supporto alla ricarica a 33W. Il sistema operativo è Android 11 con personalizzazione MIUI 13 e non manca la certificazione IP53. Le dimensioni sono di 159,87 x 73,87 x 8,09 mm, per un peso di 179 grammi. Non mancano 4G, Dual SIM, NFC, Bluetooth 5.0, sensore di impronte digitali laterale, doppio speaker e Wi-Fi a/b/g/n/ac.

Passando alle caratteristiche tecniche di Redmi Note 11S, troviamo lo stesso schermo e la stessa batteria di Redmi Note 11, ma sotto la scocca c'è un processore MediaTek Helio G96, affiancato da 6/8GB di RAM LPDDR4X e 64/128GB di memoria interna UFS 2.2 (espandibile fino a 1TB). Il comparto fotografico è invece composto da una quadrupla fotocamera posteriore da 108MP (f/1.9, Samsung HM2) + 8MP (f/2.2, ultra-wide, 118 gradi) + 2MP (f/2.4, macro) + 2MP (f/2.4, profondità di campo). Anteriormente c'è un sensore da 16MP (f/2.4). A livello di connettività, si fa sempre riferimento a un dispositivo 4G.

Arrivando alle specifiche tecniche di Redmi Note 11 Pro, quest'ultimo monta un DotDisplay AMOLED da 6,67 pollici con risoluzione Full HD+ (2400 x 1080 pixel), frequenza di aggiornamento di 120Hz, touch sampling rate di 360 Hz e picchi di luminosità di 1200 nit, un SoC MediaTek Helio G96, 6/8GB di RAM LPDDR4X, 64/128GB di memoria interna UFS 2.2 (espandibile fino a 1TB), lo stesso reparto fotografico di Redmi Note 11S e una batteria da 5000 mAh con supporto alla ricarica a 67W. Non mancano 4G, Bluetooth 5.1, certificazione IP53 e NFC.

Infine, la scheda tecnica di Redmi Note 11 Pro 5G è per certi versi simile a quella di Redmi Note 11 Pro, ma in questo caso c'è il supporto al 5G e sul retro fa capolino una tripla fotocamera (e non una quadrupla) da 108MP (f/1.9, Samsung HM2) + 8MP (f/2.2, ultra-wide, 118 gradi) + 2MP (f/2.4, macro). Inoltre, il processore è un Qualcomm Snapdragon 695, affiancato da 6/8GB di RAM LPDDR4X e 64/128GB di memoria interna (espandibile fino a 1TB).

Purtroppo non abbiamo dettagli relativamente ai prezzi dei dispositivi per quel che riguarda il nostro Paese. Xiaomi ci ha informato del fatto che maggiori informazioni verranno comunicate in seguito, contestualmente all'arrivo dei prodotti in Italia. A tal proposito, la disponibilità nel nostro Paese di Redmi Note 11 (4/64GB, 4/128GB) e Redmi Note 11S (6/64GB, 6/128GB) partirà da metà febbraio 2022. Redmi Note 11 Pro (6/64GB, 6/128GB) e Redmi Note 11 Pro 5G (6/128GB, 8/128GB) approderanno invece sul mercato a partire da marzo 2022. Insomma, ci sarà sicuramente modo di tornare ad approfondire come si deve i prodotti, ma per il momento sono stati svelati i modelli Global della gamma Redmi Note 11. Possiamo dirvi i prezzi di partenza esteri svelati durante l'evento: 159 dollari per Redmi Note 11 da 4/64GB, 249 dollari per Redmi Note 11S da 6/64GB, 299 dollari per Redmi Note 11 Pro da 6/64GB e 329 dollari per Redmi Note 11 Pro 5G da 6/64GB. A tal proposito, Xiaomi ha voluto ribadire la centralità della già annunciata personalizzazione MIUI 13.

Per il resto, durante l'evento trasmesso sul canale YouTube ufficiale di Xiaomi è arrivata una "sorpresa" (anche se in realtà qualche anticipazione in merito c'era stata). Infatti, non è mancato il reveal di Xiaomi Smart Air Purifier 4 Pro (a cui si affiancano le varianti 4 e 4 Lite). Si tratta di un prodotto pensato per avere in casa un'aria più sana e con meno allergeni. In particolare, si sfrutta un sistema di filtraggio 3-in-1 per intercettare il 99,97% degli agenti inquinanti. Un display OLED touch e il supporto ai comandi vocali tramite Amazon Alexa e Google Assistant completano il quadro. Tuttavia, anche in questo caso bisognerà attendere per avere informazioni relative al prezzo in Italia. I costi di partenza esteri annunciati durante l'evento sono di 199 dollari per il modello Lite, 299 dollari per quello "base" e 399 dollari per quello Pro. In ogni caso, sicuramente torneremo sulla questione quando ci saranno maggiori dettagli.

Quanto è interessante?
1
Xiaomi ufficializza la gamma Redmi Note 11 Global: c'è anche una sorpresa