Yahoo pronta a confermare una massiccia violazione di dati

di

A quanto pare Yahoo sarebbe in procinto di confermare una massiccia violazione di dati, che avrebbe interessato centinaia di milioni di account. Diverse fonti, tra cui Recode, sostengono che si tratta di un hack molto diffuso e grave, ma le informazioni a riguardo sono poche.

Il tutto ci fa tornare indietro di qualche mese.
All’inizio di questa estate, infatti, Yahoo aveva annunciato di aver avviato un’indagine interna su una violazione di dati in cui gli hacker sostenevano di aver violato circa 200 milioni di account, per venderli online. Una fonte ha affermato che la situazione sarebbe addirittura peggiore di quella delineata nelle prime ore.
L’annuncio infatti dovrebbe arrivare già nel corso di questa settimana, e potrebbe avere delle ripercussioni catastrofiche sulla vendita del core business di Yahoo, che è alla base di questo hack, a Verizon per 4,8 miliardi di Dollari. Le preoccupazioni non riguardano solo i nuovi proprietari, che si troveranno di fronte un grattacapo di non poco conto, ma anche gli azionisti, i quali pensano che a seguito di questo scandalo il prezzo totale dell’operazione potrebbe diminuire.
L’accordo infatti è vicino alla finalizzazione, ma non è stato ancora formalizzato dal momento che le agenzie di regolamentazione ancora non hanno dato l’ok, così come gli azionisti di Yahoo.
I dati, venduti in rete, erano comprensivi di nomi utente, password ed informazioni personali come la data di nascita e gli altri indirizzi di posta elettronica associati.
Tutta questa faccenda desta ancora più ombre sul CEO Marissa Mayer, ex dirigente di Google che durante il suo mandato non è riuscita ad innovare e portare in sicurezza i prodotti di Yahoo.

FONTE: Recode
Quanto è interessante?
0