YouTube Italia auto-genera video di vecchi e nuovi brani e album: proviamo a capire perché

YouTube Italia auto-genera video di vecchi e nuovi brani e album: proviamo a capire perché
di

Se siete soliti ascoltare musica su YouTube, nell'ultimo periodo potreste esservi imbattuti in alcuni video di brani piuttosto recenti contenenti una singola immagine, ma aventi dell'audio di alta qualità. Ebbene, questi sono dei video che la piattaforma di Google sta auto-generando.

I contenuti, che vengono caricati da canali "Topic" auto-generati oppure dallo stesso profilo ufficiale dell'artista, esistono già da tempo, ma solamente ora stanno iniziando a comparire in massa anche nel nostro Bel Paese.

Solitamente basta cercare su YouTube il nome dell'artista seguito dalla parola "topic" per trovare tutti questi contenuti. Per farvi degli esempi, prendiamo due artisti completamente diversi: Sfera Ebbasta e Max Pezzali. Il primo ha da poco pubblicato il suo ultimo album denominato "Rockstar", mentre il secondo dispone di una discografia ben più corposa, che ci tornerà utile per capire fino a che punto si è spinta Google.

Ebbene, per il primo è stato auto-generato un canale tematico denominato "Sfera Ebbasta (tema)", dove si possono trovare tutti i brani dei tre album del giovane rapper: "XDVR", "Sfera Ebbasta" e appunto "Rockstar". Non mancano anche singoli molto popolari come "Dexter".

Per il secondo, invece, è sì stato creato un canale tematico, ma alcuni contenuti sono stati pubblicati anche dal canale ufficiale di Max Pezzali. In particolare, recandosi nella sezione "Playlist", potete vedere come ci siano la maggior parte degli album del noto cantautore, da "Time out" ad "Astronave Max" passando per "Max 20". Per gli 883, invece, è stato auto-generato un apposito canale.

Insomma, YouTube ha reso pubbliche moltissime canzoni, che prima erano probabilmente state caricate anzitempo sulla piattaforma dalle case discografiche per mantenerle private e far valere il copyright. Questa cosa era già successa nel 2015 negli Stati Uniti, ma ora è arrivata anche da noi probabilmente per via del recente approdo del servizio YouTube Music. Nonostante questo, i video sono visibili anche al di fuori dell'app in questione.

Quando accadde la medesima cosa negli Stati Uniti, i colleghi di Motherboard contattarono un portavoce di YouTube, che rispose in questo modo: "Se pensi a un argomento come il volo, ci sono molti canali e video diversi su di esso, quindi quando c'è abbastanza contenuto intorno a un argomento, generiamo automaticamente un canale per aiutare più persone a trovare facilmente quei video. [...] Come parte dei nostri accordi con l'industria musicale, abbiamo in licenza anche la loro musica che non era ancora su YouTube o che non aveva un video musicale. [...] Quando l'abbiamo fatto, abbiamo creato dei video generati automaticamente per consentire loro di portare facilmente musica agli spettatori di YouTube di tutto il mondo".

Inoltre, in una pagina FAQ dedicata, si legge che YouTube può generare canali tematici principalmente in tre casi: quando ci sono pochi video sull'argomento, quando i contenuti legati ad esso generano poche visualizzazioni oppure quando non soddisfano gli standard di qualità della piattaforma. Probabilmente, dunque, si tratta anche di una mossa che cerca di arginare quei canali che ricaricano le canzoni con audio di pessima qualità.

Quanto è interessante?
4
YouTube Italia auto-genera video di vecchi e nuovi brani e album: proviamo a capire perché