YouTube al lavoro su due nuove funzioni: capitoli automatici e commenti migliorati

YouTube al lavoro su due nuove funzioni: capitoli automatici e commenti migliorati
di

Sebbene YouTube abbia deciso di cancellare il Rewind del 2020 per la prima volta nella sua storia, gli sviluppatori della piattaforma di casa Google stanno lavorando sull’aggiunta di nuove funzionalità per migliorare l’esperienza d’uso. Tra queste figurano i segnalini temporali ai commenti sotto i video e la generazione automatica di capitoli.

Come riportato da Google stessa nelle sue pagine di supporto e ripreso dai colleghi di Android Police, queste feature attualmente sono disponibili solo per un piccolo numero di utenti così da poterle testare con calma in una raccolta limitata di video, per poi rilasciarle al pubblico quando ci saranno certezze sufficienti sul loro corretto funzionamento.

Giungendo ora alle funzioni vere e proprie, la prima funzionalità citata prevede la possibilità di inserire un timestamp o “segnalino temporale” quando si commenta un video per condividere con altri utenti un momento specifico che fa particolarmente ridere o al quale ci si riferisce, o magari anche un errore commesso da chi ha caricato il filmato. Attualmente per farlo bisogna indicare i minuti e secondi precisi, però non sempre tutti gli utenti riescono a farlo manualmente anche perché il sito stesso o l’app per smartphone e tablet di YouTube non riconoscono l’input. In futuro, grazie a questa aggiunta, sarà possibile indicare il momento selezionato con un semplice click su un pulsante apposito.

Per quanto riguarda invece la generazione automatica dei capitoli, introdotti ancora a maggio da YouTube per suddividere i video in segmenti separati e facilmente accessibili, essendo che attualmente non ci sono tanti content creator che li utilizzano in quanto è necessario spendere un po’ di tempo per impostarli, gli sviluppatori vogliono rimediare affidandosi al machine learning. Così facendo, in futuro sarà l’intelligenza artificiale ad assegnare automaticamente i capitoli e generare un nome adeguato, implementandoli al video senza la necessità di svolgere alcun lavoro manuale. Ovviamente questo processo non verrà imposto agli youtuber, sarà solo una feature selezionabile e attivabile se la si desidera.

Intanto YouTube ha deciso di iniziare a pubblicare annunci pubblicitari durante i video di content creator non iscritti al programma Partner, i quali però non riceveranno alcuna percentuale dalle entrate della piattaforma.

Quanto è interessante?
3