YouTube, la possibile svolta e-commerce: si potrà comprare ciò che si vede?

YouTube, la possibile svolta e-commerce: si potrà comprare ciò che si vede?
di

Gli YouTuber a volte vanno alla ricerca di metodi per guadagnare qualcosa in più rispetto ai proventi derivanti dalle pubblicità inserite nei loro video, che potrebbero non essere poi così elevati. In questo contesto, alcuni decidono di sponsorizzare prodotti sul proprio canale. Ebbene, a quanto pare, YouTube ha in mente una svolta.

In particolare, stando anche a quanto riportato da Engadget e Bloomberg, recentemente sarebbe stato chiesto ad alcuni YouTuber di "dichiarare", mediante un tag, quali prodotti hanno inserito in un video. In questo modo, la società potrebbe utilizzare i servizi di Google sia per indirizzare l'utente all'acquisto che per tenere traccia della risposta del pubblico.

In parole povere, lo YouTuber indica i prodotti inseriti nel video e YouTube fornisce all'utente un modo rapido per acquistarli. Stando alle indiscrezioni, l'obiettivo sarebbe quello di rendere la piattaforma un luogo virtuale in cui gli utenti possono sia esaminare che comprare miriadi di prodotti. Pensate agli unboxing o alle recensioni: per YouTube sembra essere un'opportunità piuttosto ghiotta. Sembra che l'azienda stia collaborando con la piattaforma e-commerce Shopify per realizzare un'integrazione, ma per il momento ci sono ancora pochi dettagli e non è chiaro se ci sarà qualche "incentivo" per gli YouTuber per quanto riguarda l'inserimento dei tag dei prodotti.

In ogni caso, un portavoce di YouTube ha confermato ai microfoni di Bloomberg il fatto che l'azienda sta svolgendo alcuni test in ambito e-commerce e che gli YouTuber coinvolti hanno il completo controllo in merito a ciò che compare sul loro canale. Questo test, attualmente limitato a poche persone, verrà esteso a tutti? Staremo a vedere.

FONTE: Bloomberg
Quanto è interessante?
6
YouTube, la possibile svolta e-commerce: si potrà comprare ciò che si vede?