Zoom, i problemi di sicurezza continuano a far discutere: tutti i dettagli

Zoom, i problemi di sicurezza continuano a far discutere: tutti i dettagli
di

Dopo il problema dello Zoombombing, torniamo a parlare della popolare applicazione Zoom e di tutte le controversie legate ad essa. Infatti, il software pensato per effettuare videochiamate è al centro di un accesso dibattito, che coinvolge sia le aziende che gli utenti del mondo tech.

Ebbene, Zoom è sicuramente l'applicazione del momento: il numero di download effettuati tramite gli store digitali è alle stelle e l'app sta raccogliendo sempre più utenti. Tuttavia, tutta questa attenzione rivolta verso il software per le videochiamate ha fatto emergere diversi problemi a livello di sicurezza.

Innanzitutto, c'è stata un'importante falla nella versione di Zoom per Windows. Quest'ultima avrebbe potenzialmente potuto consentire ai malintenzionati di rubare le credenziali di accesso al PC. Per fortuna, è già arrivato l'aggiornamento alla versione 4.6.9 (19253.04010), che contiene il fix relativo a questa vulnerabilità. Ovviamente, vi consigliamo di aggiornare il programma, nel caso lo abbiate installato sul vostro PC.

Un altro aspetto importante su cui si concentra il dibattito relativo a Zoom è la cifratura end-to-end. Infatti, alcune indagini hanno scoperto che i dati relativi alle videochiamate venivano memorizzati in chiaro sui server. In parole povere, Zoom è stata accusata di non criptare le videochiamate nel modo migliore possibile. La risposta dell'azienda non si è fatta attendere: ai server non può accedere alcun malintenzionato.

Non è finita qui: recentemente è emerso che migliaia di registrazioni private sarebbero state disponibili sul Web e accessibili da chiunque. In questo caso, c'è chi ha ipotizzato un errore degli utenti, ma il dibattito è acceso.

In seguito a tutti questi "inconvenienti", Zoom ha deciso di fermare per 90 giorni i lavori relativi alle nuove funzionalità, concentrandosi sui fix legati ai problemi riscontrati da utenti ed esperti di sicurezza. L'annuncio è arrivato direttamente tramite il blog ufficiale dell'azienda. Insomma, Zoom sta lavorando duramente per risolvere la situazione, ma chiaramente il dibattito è tutt'altro che concluso.

Giusto per farvi capire, diverse aziende importanti hanno deciso di vietare l'utilizzo di Zoom ai propri dipendenti, da Google a SpaceX di Elon Musk.

Quanto è interessante?
3
Zoom, i problemi di sicurezza continuano a far discutere: tutti i dettagli