Zune muore dal lato hardware, Microsoft si concentrerà solo in quello software.

di

Era il 2006 quando Microsoft lanciò la famiglia Zune di lettori multimediali per competere con l'ipod di Apple. Da allora sono passate quattro generazioni in cui la famiglia Zune si è allargata ed evoluta, scommettendo anche in progetti innovativi quali lo scambio di dati tra lettori sfruttando il wi-fi. Tuttavia lo screen capacitvo OLED dello Zune HD e il chip Tegra di prima generazione, nonostante tutti i buoni propositi, non sono bastati a Microsoft per incidere sul mercato dei lettori multimediali. Le scarse vendite di questi ultimi anni, la mancata commercializzazione europea e uno scarso supporto dal lato software ne hanno decretato la fine (almeno nel mercato). I dettagli stanno ancora emergendo, ma sembra proprio che Microsoft, stando ad una fonte Bloomberg a conoscenza dei piani del colosso di Redmond, abbia deciso di calare anche in maniera ufficiale il sipario, una volte per tutte, cessando l'introduzione e lo sviluppo di nuovi dispositivi Zune. Se dal lato hardware possiamo dire che l'esperienza Zune è giunta a termine, Microsoft continuerà lo sviluppo del lato software: supportando gli smartphone Windows Phone 7 e l'Xbox 360, dove pare che il progetto abbia trovato nuova linfa e forse la rivalsa.

Per chi volesse conoscere meglio il dispositivo, dato che non ha mai avuto molta visibilità qui dalle nostre parti, vi lasciamo a una product review (commemorativa) dello Zune HD, l'ultimo nato della famiglia Zune.

Quanto è interessante?
0