Spazio

Spazio
L'attenzione verso le missioni spaziali e in generale verso le notizie riguardanti lo spazio sta aumentando, complice anche l'arrivo di investitori privati, come SpaceX di Elon Musk. Potrebbe essere l'inizio di una nuova corsa alle stelle, dopo quella avvenuta nella seconda metà del secolo scorso, con la NASA che attualmente è il riferimento per le ricerche astrofisiche.

L'universo è attualmente uno dei più grandi misteri per gli esseri umani, da sempre l'uomo ha immaginato cosa potrebbe aver dato inizio a tutto e, soprattutto, perché. I progressi scientifici avanzano rapidamente, quasi, quanto l'universo stesso, ma ci vorrà un tempo, quasi, infinito per comprendere il 5% di quello che contiene.

Fino a poco più di cent'anni fa non si credeva possibile l'esistenza dei buchi neri, e adesso abbiamo anche un'immagine di quest'ultimo; ma la strada è ancora lunga, materia oscura, galassie, stelle e pianeti, il cosmo nasconde bene i suoi segreti. Quello che ci circonda non è tutto infinitamente grande, ma anche infinitamente piccolo, come i (buchi neri primordiali), e per capire meglio le nostre origini, dobbiamo partire dal basso.

La fisica delle particelle e la meccanica del mondo quantico sono gli ingranaggi microscopici che fanno muovere l'interno universo. Non è per nulla una cosa semplice, riuscire a capire questi sottili, e quasi impercettibili legami, ma grazie ad uomini come Albert Einstein, Stephen Hawking e tantissimi altri, prima e dopo di loro, stiamo iniziando a creare le prime fondamenta del mondo che verrà.

C'è ancora molto da fare e da scoprire, cose che non è possibile neanche immaginare, meccanismi, teorie, particelle e interazioni che saranno sconosciute fin quando non verranno scoperte. Chissà se un giorno, gli esseri umani vivranno in sintonia con altre specie interstellari, magari in un qualche sistema ancora sconosciuto e misterioso. Ma per adesso non possiamo far altro che sognare, perché tutto nasce da qui: dai sogni.

Ultimi Contenuti

INDICE NOTIZIE

    La 'Talpa' su Marte smette di scavare: ha finito per sempre la sua missione
    notizia 12:49, 21 Gennaio 2021

    La "Talpa" su Marte smette di scavare: ha finito per sempre la sua missione

    Dopo essere atterrata nel 2018 su Marte, la sonda termica del lander InSight della NASA, o "talpa", aveva una missione: penetrare nel terreno del Pianeta Rosso. Tuttavia non è stato facile, poiché la "talpa" ha dovuto affrontare problemi di attrito. Anche quando entrava, la sonda riusciva immediatamente, trovandosi di fronte a non poche difficoltà.

    La vita sulla Terra? Questione di fortuna! Milioni di simulazioni ci mostrano il perché
    notizia 10:21, 21 Gennaio 2021

    La vita sulla Terra? Questione di fortuna! Milioni di simulazioni ci mostrano il perché

    L'attuale riscaldamento globale ci ha fatto capire solamente una cosa: che il clima può cambiare considerevolmente nel corso anche di pochi secoli. Su scale temporali geologiche, è ancora più facile che ciò si verifichi. Quanto è stata fortunata la vita, quindi, su questo pianeta? Un nuovo saggio, pubblicato su The Conversation, ce lo mostra.

    Una particella a lungo cercata e ipotizzata potrebbe essere stata appena scoperta
    notizia 12:36, 20 Gennaio 2021

    Una particella a lungo cercata e ipotizzata potrebbe essere stata appena scoperta

    Molto lontano dalla Terra esistono i "Magnifici Sette", un gruppo di giovani stelle di neutroni. Proprio in questa zona i ricercatori hanno scoperto la prova dell'esistenza di una particella ipotetica a lungo cercata: l'assione, che potrebbe essere creato nei nuclei densi di queste stelle morte.

    WASP-107 b è un pianeta 'zucchero filato': grande come Giove, ma 10 volte più leggero
    notizia 13:57, 19 Gennaio 2021

    WASP-107 b è un pianeta "zucchero filato": grande come Giove, ma 10 volte più leggero

    WASP-107 b è un esopianeta super-Nettuno distante da noi ben 200 anni luce e orbita attorno a una stella nana arancione (una delle stelle perfette per la vita). Il pianeta è considerato un "super-puff", ovvero quei corpi celesti con una massa solo poche volte più grande di quella della Terra ma un raggio più grande di quello di Nettuno.

    È stato identificato un aspetto importante dei pianeti che potrebbero ospitare la vita
    notizia 13:40, 18 Gennaio 2021

    È stato identificato un aspetto importante dei pianeti che potrebbero ospitare la vita

    Un pianeta per ospitare la vita deve trovarsi nella cosiddetta "Zona Abitabile", ovvero la distanza perfetta - non troppo calda né troppo fredda - dalla sua stella... un esempio è dato dalla Terra e il Sole. Queste condizioni sono importanti perché consideriamo l'acqua liquida come un ingrediente vitale per la vita, ma non è l'unico.

    Una galassia si illumina 'misteriosamente' ogni 114 giorni e adesso sappiamo il perché
    notizia 11:40, 18 Gennaio 2021

    Una galassia si illumina "misteriosamente" ogni 114 giorni e adesso sappiamo il perché

    La galassia ESO 253-G003 - distante da noi 570 milioni di anni luce - ha fatto scervellare gli scienziati che non si spiegavano il motivo della sua luminosità improvvisa. Dal 2014, ogni 114 giorni circa, infatti, la luminosità della struttura cosmica aumentava esponenzialmente. Finalmente, oggi, sappiamo il perché.

    Marte è ancora un mondo attivo e questa frana ce lo dimostra
    notizia 10:48, 18 Gennaio 2021

    Marte è ancora un mondo attivo e questa frana ce lo dimostra

    Chi ha detto che Marte è un "pianeta morto"? Molti studi degli anni 60' e 70', infatti, sostenevano che l'attività geologica dietro la creazione della regione di Tharsis Mons e Valles Marineris fosse cessata ormai da tempo. Tuttavia, grazie alle missioni robotiche, questa idea sta iniziando a essere riconsiderata.

Immagini

INDICE IMMAGINI

Immagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini SpazioImmagini Spazio